Press & mentions

Rai, Corriere della Sera, Apple, Il Sole 24 Ore, La Stampa, Panorama, Linkiesta.it, Corriere di Arezzo, Giornale dell’Umbria, etc…


 Apple  

 “best new apps” – (Oct. 2014 & Dec. 2015)

2014-10-23 18.48.12                       2014-10-27 17.56.27


  ? from our users

iOS & Android

“Grande giornata. Finalmente l’ app di cui più sentivo la mancanza sbarca su Android. Finalmente svuoterò le tasche piene di postit e pizzini, smetterò di scrivermi sulle mani e non sarò più in ansia per quel libro che volevo leggere ma vai a ricordarti i titolo….quel ristorante di cui avevo letto e dove mangerei volentieri se solo mi ricordassi qual è…per tutte quelle cose che farei in un posto che forse un giorno visiterò…per quel regalo di Natale che per te sarebbe perfetto ma ora siamo in febbraio…per tutte le volte in cui mi chiedono un consiglio su dove andare, cosa leggere, cosa vedere…per…per…per… Panacea per curiosi, ansiosi e procrastinatori. L’ app per fermare le tue idee, i tuoi propositi, le tue intuizioni e non perderli più Più a tua immagine e somiglianza di così non si può.”

 

“App molto utile e ben fatta, complimenti! Grafica pulita ed essenziale.”

 

“È l’app più utile che ho scaricato nell’ultimo periodo.”

 

“L’idea di avere un reminder per “temi” è ottima. Bella e minimal la grafica, intuitiva e fluida nell’uso.”

 


 

Rai Italia / Rai 3

Clip from the show “Community”

Rai3 Screengrab

 


Corriere della Sera 

Slideshow on the homepage of Corriere.it  – December 2014

Homepage Corriere

La lista delle liste. Chi ci consiglia cosa Fare – March 2016

2016-03-11 09.19.47-2


 

Il Sole 24 Ore 

> 29 Luglio 2015  – Apple Watch, a month later

 LE APP UTILI? POCHE Non c’è un’applicazione di cui mi sia innamorato. Hanno senso quelle che hanno a che fare con i trasporti e beneficiano del gps del telefono (Uber, MyTaxi, Citymapper o Moovit), le liste (Wunderlist o l’italiana Fleisure), salute e fitness (le classiche Runtastic, Strava, Nike Running).

 

> 28 Giugno 2015 – Uscita app per  Watch

2015-07-10 00.00.56Davide Berretta, 32enne che vive a New York, con la sua società ha creato l’app gratuita Fleisure: serve ad appuntare e ricordare le cose che si vogliono fare con il tempo libero (libri da leggere, film da vedere, ristoranti da provare) e organizzarle in “liste dei desideri”. “L’estensione per Apple Watch – dice Berretta– permette all’utente di dettare a Siri cosa si vuole ricordare, di modo da poterlo salvare nella propria lista e rende molto più agevole e rapido creare un promemoria”. Il polso come estensione del telefono, in una relazione in cui quello che prima stava “con noi” adesso sta “su di noi” e si usa in modo diverso. “Sviluppare per Watch è stato per noi un esercizio di sintesi molto utile: lo schermo piccolo e le funzionalità limitate ti costringono a ridurre all’osso le funzionalità da includere, il che spesso risulta in un design migliore. Penso che la versione di Fleisure per Watch sia per certi versi più efficace e immediata di quella per iPhone”, dice Berretta.

 

> 20 Marzo 2015 – Convegno FareTurismo

A FareTurismo sfilano anche startup e progetti formativi. Tra le prime c’è Fleisure, giovane impresa fondata da Davide Berretta che, attraverso l’omonima app, punta a incrociare domanda e offerta di tempo libero aiutando le imprese a fare marketing “su misura”.

 


La Stampa – March 2016

«Ci sono milioni di libri, canzoni, ristoranti, film, prodotti, vini e posti da visitare – spiega Berretta -. Come facciamo a navigare quest’infinità di scelte? A noi sembrava logico partire da tutte le cose che abbiamo già notato e che ci interessano: un’app così ci serviva e l’abbiamo costruita». L’app vuole diventare una specie di assistente personale. «Vuoi andare a vedere uno spettacolo? Ti faremo sapere quando ci sono biglietti per buoni posti e a prezzi scontati. Hai una lista di vini o libri che ti interessano? Ti faremo sapere l’enoteca o la libreria che li ha disponibili, magari con un 20% di sconto».

Screen Shot 2016-03-27 at 6.53.15 PM

 


Panorama – February 2016

Incontro Davide Berretta in un locale del Lower East Side, a Manhattan, ho appena ordinato una birra che mi sta piacendo particolarmente (“dovrei segnarmi il nome da qualche parte” penso, mentre cerco il blocco appunti sul cellulare). Sto raccontando a Davide di un libro che ho letto da poco, ma ho l’impressione che lui sia poco interessato, continua a trafficare con il suo smartphone, così a un certo punto, un po’ infastidito, gli chiedo cosa stia facendo. “Me lo sto appuntando su Fleisure” replica lui, e basterebbe questo a spiegarmi quanto Fleisure sia utile, perché in quel momento capisco che tra tutte le app che ho nel mio smartphone ne manca una per tenere traccia dei film, dei libri, dei locali che mi hanno consigliato, e naturalmente, di questa impareggiabile birra di cui a fine serata sicuramente avrò scordato il nome.

 

Screen Shot 2016-02-15 at 7.59.28 AM


Corriere di Arezzo 

Ecco la “app dei desideri”: Startup lancia da Arezzo la ‘lampada magica’ 2.0 – March 2016

IMG_20160308_081800 (1)

 


 

Linkiesta.it

“Fleisure è il promemoria ideale per chi cerca uno spazio intimo, che non sia affollato di pubblicità, e che non rientri necessariamente nelle dinamiche dei social network.”

 


Il Giornale dell’Umbria

IMG_2708 (1)

 


Presentazioni

Italian Trade Agency: presentazione all’evento Promoting Italian Technology Solutions (Cambridge, MA)

IED, Istituto Europeo di Design (Milano): lezione, parte del corso Startup di Frieda Brioschi

IULM (Milano): lezione, parte del corso La Comunicazione Multimediale di Luca Mastrantonio

Fare Turismo (Roma): presentazione

All-Inn – Forum dei Giovani Innovatori del Turismo (Orvieto): menzione speciale nel concorso tra 22 startup

BookCity 2014 (Milano): presentazione

 


Festival de Giornalismo (English version)

Post on news organizations & e-commerce – November 2014

For publishers, working in this direction will require investment in technology and months of tinkering, trying to figure out what works and what doesn’t. It might also involve creating new systems of checks and balances to safeguard reporters’ integrity. Dixon says:

“Even if there were some direct way to measure intent generation, doing so would be seen by many today as a blurring   of the the advertising/editorial line.  So content sites are left only with impression-based display ads, haggling over CPMs   without a meaningful measurement of their impact on generating purchasing intent.”

All of this has caused a massive shift in revenues from the top to the bottom of the purchasing funnel – from intent generators to intent harvesters.  Somehow this needs to get fixed.

It’s an ambitious but potentially very lucrative plan, one that news organizations are well prepared to take on. It’s also one they desperately need.

 

 


 

iPhoneItalia

“un ottimo strumento con cui memorizzare e raccogliere tutte le attività che caratterizzano il nostro tempo libero, dai libri e film preferiti ai luoghi che più amiamo visitare”

 

*

AndroidBlog.it

Vi è mai capitato di prendere appunti su un post-it per ricordarvi di qualche prodotto da comprare, il nome di un film, il titolo di una canzone e cose simili? L’applicazione che vi presentiamo oggi vi aiuterà ad eliminare definitivamente i foglietti cartacei più di tante altre app pensate per prendere note.

Il punto di forza dell’applicazione è la possibilità di prendere degli appunti per diverse categorie: ad esempio abbiamo una sezione dedicata ai film, una ai ristoranti, una ai libri, una ai viaggi, una alle cose da fare (quest’ultima peraltro senza tante impostazioni collegate a calendari e sincronizzazioni varie è ottima per avere una to do list semplice sempre a portata di mano) e così via.

 

*

 

MelaMorsicata

Nella vita il denaro non è mai la felicità. Ci si abitua a tutto, anche ai soldi. La vera felicità è nelle piccole cose, come vedere un bel film, leggere uno splendido libro o mangiare qualcosa di buono in un buon ristorante.

L’app Fleisure permette di fare questo: raccogliere elenchi di libri da leggere, film da vedere o luoghi da visitare, come ristoranti o concerti. L’app consente di catalogare le informazioni e condividere le liste con gli amici.

*

TuttoAndroid

Dopo aver raccolto buoni risultati in ambiente iOS, Fleisure Film Libri Ristoranti è stato rilasciato anche sul Play Store. Si tratta di un’applicazione che permette di annotare qualsiasi cosa catturi la nostra attenzione, in modo particolare attività da svolgere nel tempo libero. La schermata principale ospita i riquadri con le categorie che abbiamo selezionato tra le quali film, locali, libri, viaggi, musica, hotel, negozi, con la possibilità di crearne di nuove e una categoria di attività da svolgere.

 

*

DDay.it

“una semplice quanto utile app con DNA italiano”

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *